Il Teatro è un Tandem: Concorso nazionale per le scuole dedicato a Gianni Rodari

Nell’ambito delle iniziative promosse in occasione dei 50 anni dall’allunaggio e del centenario della nascita di Gianni Rodari, il MIUR – Direzione Generale per lo Studente l’Integrazione e la Partecipazione, in collaborazione con il Teatro Verde, indice il Bando di Concorso attraverso il quale si invitano gli studenti delle scuole statali di ogni ordine e grado a realizzare progetti, elaborati testuali, musicali e video in base alle proposte differenziate per grado d’istruzione descritte nel Bando.

Il progetto si propone di promuovere la conoscenza della figura e delle opere di Gianni Rodari e stimolare l’immaginazione quale componente fondamentale della crescita di ogni individuo, intesa non solo come strumento di evasione, ma anche e soprattutto come fattore essenziale di comprensione e interpretazione della vita quotidiana e delle sue sfide.

Scarica qui il bando.

Suggerimenti, curiosità, spunti per iniziare a lavorare.

A – Scuola dell’infanzia: Cosa c’è sulla luna? Curiosi si nasce…

A partire dalle filastrocche di Gianni Rodari (“Io vorrei che sulla luna ci si andasse in bicicletta
Sulla Luna, per piacere, non mandate un generale, ecc.”) i bambini, sollecitati dagli insegnanti, dovranno immaginare cosa potrebbe esserci o cosa vorrebbero ci fosse sulla luna. Una serie di giochi – una cassetta degli attrezzi, aiuteranno a stimolare la fantasia. Alla fine, tutto questo materiale può confluire in un ipertesto: gli studenti da soli o a gruppi di 4 al massimo, creeranno una poesia, una storia, una canzone, corredata da eventuali lavori prodotti (in formato cartaceo, digitale, video, audio, powerpoint o altro).

Scarica qui il materiale didattico per la scuola dell’infanzia.

B – Scuola primaria: Com’è fatta la luna? Geografia fantastica della luna.

Com’è fatta veramente la luna? E se ci fossero delle città, come sarebbero le case, i palazzi, le vie, le scuole? Che cos’è una mappa? I bambini dovranno produrre, da soli o in gruppo delle mappe fantastiche della luna. Alla fine, il materiale prodotto può confluire in atlante fantastico, una mappa lunare: gli studenti da soli o a gruppi di 4 al massimo, creeranno una mappa disegno /cartina lunatica, un plastico materico, un elaborato al computer e invieranno i lavori prodotti (in formato cartaceo o tridimensionale, digitale, video, audio, powerpoint o altro).

Scarica qui il materiale didattico per la scuola primaria.

C – Scuola secondaria di primo grado: Chi vive sulla luna? Antropologia lunare

Chi sono gli abitanti della luna? Come vivono? Cosa mangiano? Sono amichevoli con i terrestri? Chi è già stato sulla luna? E cosa ha visto? Attività possibili:
– conosciamo la letteratura fantastica sulla luna: l’“Orlando Furioso” con Astolfo, “Il Barone di Munchausen”, “Le cosmicomiche” di Calvino, “Dalla terra alla luna” di Jules Verne, le filastrocche di Rodari…
– osserviamo come i diversi ambienti influiscano sugli animali che lo abitano. Lo stesso con i climi e l’orografia rispetto i popoli che li abitano.
Alla fine gli studenti da soli o a gruppi di 4 al massimo dovranno produrre un’enciclopedia fantastica, un bestiario lunare, con la modalità che si preferisce (libro, fumetto, una sorta di wikiluna, un social lunatico, un video, un’animazione in computer grafica, un finto documentario) che ci parli in linguaggio fantastico-scientifico dell’ipotetico popolo della luna.

Scarica qui il materiale didattico per la scuola secondaria di primo grado.

D – Scuola secondaria di secondo grado: Come si arriva sulla luna? Tecnologia lunare.

Come si viaggia nello spazio? Quali sono i grandi viaggi incredibili che ha fatto l’uomo?
Proviamo a esaminare i viaggi veri e quelli fantastici. Ovviamente, quello sulla Luna nel 1969, e poi: Colombo, Magellano, l’esplorazione dello spazio, delle profondità marine. Ma anche i viaggi nella testa dell’uomo: Freud, Joyce, Svevo… E i viaggi proposti dalla letteratura: Ulisse, Astolfo sull’ippogrifo, gli Argonauti, Dante, i viaggi di Verne, la fantascienza…: come hanno viaggiato? Con la tecnica o con il pensiero? Studiamo le relazioni tra i viaggi reali e quelli fantastici, quanto si siano influenzati a vicenda (la fantasia anticipa la realtà/la realtà ispira la fantasia). Dopo aver analizzato i vari elementi, gli studenti sono invitati a inventare una macchina per andare sulla luna, con la finalità di mischiare tecnica e fantasia, per osservare la realtà da una prospettiva eccentrica per conoscerla meglio ed evidenziare le genialità e la follia del comportamento umano. Anche in questo caso, la modalità di realizzazione del prodotto finale è aperta: un modellino, il video della costruzione, una graphic novel, un prototipo, un racconto, un documentario….

 

Gli elaborati insieme al modulo di iscrizione (scarica qui il modulo) dovranno essere inviati entro e non oltre il 29 febbraio 2020 (data di invio) per mezzo di posta elettronica all’indirizzo sullalunainbicicletta@gmail.com con oggetto IL TEATRO È UN TANDEM cognome/i dei partecipanti, o per posta all’indirizzo: Teatro Verde – Circ.ne Gianicolense, 10 – 00152  Roma (RM) con oggetto IL TEATRO È UN TANDEM.